Set
13
2010

ALESSANDRA PLAT 9° A DEIVA MARINA

Ottima prova per la portacolori del gruppo ciclistico TRE B di Aosta domenica scorsa, 12 settembre, alla GF 5 TERRE che si è svolta anche quest’anno con partenza e arrivo da Deiva Marina.

La gara prevedeva due percorsi : il “medio” che misurava 95 km per un dislivello complessivo di circa 2000 m e il “lungo” di 150 km per 3000 m di dislivello. In entrambi i tracciati i ciclisti hanno dovuto affrontare le dure rampe di Monterosso con pendenze che sfiorano il 15% e l’ascesa finale al passo del Bracco prima della picchiata finale su Deiva Marina; per i gran fondisti 50 km in più da percorrere attraversando il parco delle 5 Terre.

La ciclista di Aosta, accompagnata dagli amici del GS AQUILE, ha optato per il tracciato più breve arrivando al traguardo in 3h 56m, conquistando un meritatissimo 9° posto di categoria, 16a assoluta tra le donne. Buona anche la prova degli “aquilotti” Baldon, Dublanc, Martinet e Minniti rispettivamente 87°, 165°, 83° e 100° nelle rispettive categorie, tutti impegnati sul percorso medio.

Più di 1000 i granfondisti al via in una giornata baciata dal sole con temperature ideali e i magnifici scorci delle 5 Terre a fare da sfondo alla fatica dei ciclisti.

Al traguardo meritata festa per tutti.

{vsig}../foto/gf_5_terre_2010{/vsig}

Ago
30
2010

DA PILA A SOELDEN

Grande impresa per il portacolori del GS AQUILE Antonio Caliano nello scorso weekend. Il cicloamatore valdostano ha infatti partecipato domenica scorsa, 29 agosto, alla Oetztaler Radmarathon, una delle granfondo più dure d’Europa. Il percorso unico in questo caso, a differenza della gran parte delle manifestazioni del genere, misurava 238 km con un dislivello complessivo di 5.205 metri. Partenza e arrivo a Soelden con in mezzo da scalare nell’ordine il Kuthai, il Brennero, il passo di Giovo e, dulcis in fundo, il terribile passo del Rombo, spauracchio per tutti i partecipanti.

A rendere ancora più difficile la prova ci si è messo anche il tempo che nei giorni antecedenti la gara ha determinato un brusco abbassamento delle temperature mettendo in forse la manifestazione per il pericolo neve sul Rombo ad oltre 2.500 m di quota. Così non è stato, la domenica il brutto tempo ha concesso una tregua permettendo ai partecipanti di portare a termine la loro impresa.

Per la cronaca il ciclista del GS AQUILE ha concluso la sua fatica dopo 11 ore e 32 minuti in sella meritandosi a pieno la maglia di “finisher” riservata esclusivamente a coloro che riescono a tagliare il traguardo.

A far da cornice alla bella prova del loro compagno, ci hanno pensato gli altri “aquilotti” che hanno partecipato nella stessa giornata alla IX° edizione del trofeo Mirko Bechon, con partenza da Gressan e arrivo a Pila piazzandosi al terzo posto dopo il GS BENATO e il GS LUCCHINI che si è aggiudicato il trofeo. Le migliori Aquile all’arrivo sono state Andrea Villot e Alberto Norbiato con a seguire Massimo Giangrasso, Carlo Inglese, Danilo Gens, Federico Martinet, Alberto Dublanc, Marcello Cicchetti e Gabriele Centelli.

{vsig}../foto/da_pila_a_soelden{/vsig}

Lug
5
2010

GENS CONQUISTA LA SUPER RANDONNEE DELLA FAUSTO COPPI 2010

Grande impresa per il portacolori del GS AQUILE nello scorso weekend. L’atleta di Challand ha partecipato alla Super Randonnèe della Fausto Coppi, vera e propria maratona ciclistica organizzata in concomitanza alla GF FAUSTO COPPI. Stessa partenza e stesso arrivo nella splendida cornice di piazza Galimberti a Cuneo, ma percorso diverso. Infatti, se la granfondo di Cuneo è sicuramente una delle gare amatoriali più difficili del panorama europeo per la lunghezza del tracciato, per il dislivello e per le salite da affrontare, la Super Randonnèe, proposta quest’anno dagli organizzatori, è senza dubbio una manifestazione per pochi : 440 km da percorrere, 11.300 m di dislivello e una serie infinita di colli “mitici” da scalare, quasi tutti oltre i 2.000 m di altitudine, nell’ordine il colle della Lombarda, il col de la Bonette, il col de Vars, l’Izoard, il colle dell’Agnello, il colle Sampeyre, il colle Esischie, il colle Fauniera e la Madonna del Colletto. Partenza venerdì 2 luglio alle ore 21, tempo massimo 44 ore con due nottate da affrontare prima di arrivare a Cuneo in contemporanea ai primi arrivi della granfondo di domenica 4 luglio. Una prova massacrante sia dal punto di vista fisico sia da quello mentale per le tante ore da pedalare, molte in solitudine anche di notte alla sola luce della propria “frontale”.

Per la cronaca Danilo ha concluso la sua prova in 30 ore esatte tagliando il traguardo alle 3 di notte di domenica 4 luglio, tra i primi dei circa 100 partenti. Nella stessa giornata i compagni Buscaglione Debora e Rossini Alesssandro portavano a compimento il percorso medio della granfondo Fausto Coppi mentre il presidente Ceccon insieme a Caddeo Matteo, Riverso Domenico, Spinella Filippo e Vitali Enrica partecipavano a Corvara alla Maratona delle Dolomiti.

{vsig}../foto/gens_fausto_coppi_2010{/vsig}

Giu
21
2010

DOMENICA FELICE PER LE AQUILE A COGNE E A RIVOLI

Continua la stagione ciclo amatoriale per il GS AQUILE. Domenica scorsa, 20 giugno 2010, il gruppo ciclistico valdostano si è diviso : parte dei ragazzi hanno corso a Rivoli l’ottava edizione della Kappa Marathon, parte invece si è schierata in piazza Chanoux alla partenza della 4a cronoscalata Aymavilles – Cogne.

Ancora una volta buoni i risultati ottenuti : a Rivoli gli “aquilotti”, visto il tempo incerto e le strade bagnate per la pioggia notturna, hanno affrontato il tracciato più corto che misurava 107 km per 1290 m di dislivello con l’impegnativa salita al colle del Lys; 134 invece i km del lungo per complessivi 1760 m di dislivello. Grande prova per Montrosset Elso che, al termine di una splendida corsa, è salito sul podio di categoria al 2° posto non lontano dal primo. Con lui a festeggiare i compagni Farì Maurizio, Dublanc Alberto, Midolo Vincenzo, Franci Fabio, Viscio Giovanni, Riverso Domenico che correva in casa, il presidente Ceccon, Spinella Filippo e Vitali Enrica.

Mentre i compagni concludevano felicemente la loro fatica a Rivoli, a Cogne, nella bella prova vinta da Paolo Mei, Martinet Federico alzava la coppa per la società prima classificata. A far da contorno all’ennesimo successo di squadra è arrivata anche la vittoria di Alberto Norbiato nella sua categoria e le belle prove di Diego Carniglia, Carlo Inglese e Baldon Lorenzo 3° di categoria.

Adesso si riposa una settimana e poi si riparte per due appuntamenti tanto importanti quanto impegnativi : la Maratona delle Dolomiti e la Fausto Coppi, entrambe il 4 luglio.

Giu
7
2010

LE AQUILE SUL PODIO A SAINT VINCENT

Dopo il bel risultato di Cesenatico le Aquile si ripetono a Saint Vincent conquistando un incredibile secondo posto assoluto nella classifica a squadre, prima tra le squadre valdostane.

Il giovane gruppo ciclistico valdostano ci teneva particolarmente a far bella figura nella granfondo di casa, la GF SAINT VINCENT, giunta alla sua quarta edizione. Per questo motivo gli “aquilotti” si sono schierati al via in 41, tutti pronti a dare battaglia per sé e per la squadra. Nessuno ha rinunciato nonostante le condizioni meteo incerte minacciassero pioggia lungo il percorso. Tutti hanno raggiunto il meritato traguardo di Saint Vincent, in 4 sul percorso lungo di 132 km, tutti gli altri su quello corto di 88 km.

Dal punto di vista individuale bella prova sul lungo per Villot Andrea, Gens Danilo e Cardellina Alessandro rispettivamente 24°, 10° e 27° di categoria, ma onore al merito anche per Casarotto Stefano alla sua prima granfondo; sul corto i migliori sono stati Ducret Alex 8° di categoria e terzo valdostano al traguardo, a seguire Norbiato Alberto e Inglese Carlo 15° e 46° nelle rispettive categorie. Da sottolineare anche la bella prova delle tre donne Buscaglione Debora, Diemoz Daniela e Vitali Enrica.

Grande soddisfazione per i dirigenti, in primis il presidente Elio Ceccon che all’arrivo ha sottolineato ancora una volta l’importanza della partecipazione, testimonianza della forza di un gruppo che ha fatto del “pedalare insieme” la sua prima peculiarità. Il podio di Saint Vincent ne è l’ennesima prova.

{vsig}../foto/gf_saint_vincent_2010{/vsig}