Dic
1
2018

GS AQUILE…NOMINATO IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO

L’assemblea degli associati che si è svolta mercoledì scorso, 28 novembre, ha nominato i nuovi vertici del team. Riconfermato alla presidenza Federico Martinet, con lui a comporre il nuovo Consiglio Direttivo sono stati nominati : Debora Buscaglione, Carlo Inglese, Daniele Calandri, Domenico Carbone e i neo eletti Dario Bonomelli e Franz Stuffer. Saranno loro a dover organizzare l’attività del sodalizio di Aosta nei prossimi quattro anni.

Nov
25
2018

UN ANNO IN FESTA

Il GS.Aquile ha festeggiato ieri sera presso il ristorante Rendez Vous di Aymavilles la stagione 2018 appena conclusa. Un incontro ludico che cade a pochi giorni dall’assemblea che rinnoverà il Consiglio Direttivo dell’associazione di Aosta e che è stato l’occasione per festeggiare un anno molto impegnativo per il sodalizio, ma anche un anno denso di successi e soddisfazioni. Nelle parole del presidente Martinet il ringraziamento a tutti gli associati presenti e non per l’attività svolta e ai propri collaboratori per l’impegno profuso in tanti mesi. 

Dal punto di vista agonistico vanno rimarcati i successi conseguiti dal team, vittorioso nella speciale classifica riservata ai club nel Circuit du Grimpeur, al trofeo Bechon, grande classica del calendario regionale, nel ciclo raduno del Gran San Bernardo, ma anche i titoli individuali della montagna conquistati dai veterani Massimo Giangrasso e Alessandra Plat, da Marco De Agostini e da Dario Bonomelli. Immancabile la partecipazione alla Novecolli di Cesenatico, alla Bra Bra, alla Montblanc, sulle strade di casa, ma anche  al Sestriere, alla Fausto Coppi, all’Etape du Tour e in tante altre manifestazioni nazionali. 

Il cicloturismo rimane un aspetto importante dell’attività del G.S.Aquile che nel 2018 ha avuto il suo apice nelle giornate organizzate per seguire i grandi giri dei professionisti : il Giro d’Italia che ha colorato di rosa le strade della nostra regione e il Tour de France con il traguardo nella vicina stazione francese de la Rosiere a pochi chilometri dalla sommità del colle del Piccolo San Bernardo, senza dimenticare la gita d’oltralpe sul lago di Bourget per conquistare la cima del Mont du Chat.

Da anni il sodalizio di Aosta contribuisce al movimento ciclistico regionale anche attraverso la propria attività organizzativa: nel 2018 alle confermate Bicinsieme, pedalata non agonistica con raccolta fondi a favore dell’associazione autismo Valle d’Aosta, e al Memorial Ceccon , ciclo scalata da Quart a Lignan, classica ormai del calendario su strada in Valle d’Aosta, si è aggiunta, in collaborazione con la Società Ciclistica Valdostana, la ciclo scalata da Antey Saint André a Cervinia, gara in linea per cicloamatori che ha preceduto e movimentato il traguardo finale del petit Tour edizione 2018.

Il team di Aosta ha chiuso così, con un brindisi a calici alzati, la stagione 2018 premiando tutti i protagonisti dell’annata. Ma l’attenzione è già rivolta al 2019 con i prossimi appuntamenti organizzativi ed agonistici.

Nov
24
2018

QUELLA PORTA APERTA SOLO A META’

Nessuna manifestazione a livello amatoriale è mai riuscita a creare,
ogni anno, tanta attesa  come la Maratona delle Dolomiti, la granfondo che è diventata un evento di fama internazionale. Sarà per la difficoltà di prendervi parte, sarà per quel percorso che non ha eguali, sarà per quelle strade chiuse alle auto per un’intera giornata, ma ogni anno sono migliaia i ciclisti che provano a conquistare un pettorale per Corvara attraverso la lotteria del sorteggio. Poco meno di un terzo rispetto al numero delle richieste coloro che ci riescono. 

Dopo anni di attesa, sulla spinta del popolo dei ciclisti, il comitato che organizza la Maratona ha deciso a partire dall’edizione 2019 di reintrodurre il ripescaggio, un piccolo premio per i più tenaci che ininterrottamente, anno dopo anno, partecipano al sorteggio dei pettorali. Sorte avversa anche quest’anno per il team Aquile che si è visto ancora una volta negare la possibilità di essere al via, una porta che però si è aperta per alcuni dei nostri aquilotti che hanno visto premiata la propria perseveranza. In 17 potranno partecipare alla Maratona Dles Dolomites, per tutti gli altri un nuovo anno di attesa….

Nov
12
2018

IL GRIMPEUR PREMIA I SUOI CAMPIONI

Si è conclusa sabato scorso, 10 novembre, con la serata di premiazione la stagione 2018 del Circuit du Grimpeur. L’appuntamento per tutti i protagonisti era presso il ristorante Napoleon di Montjovet dove il Comitato organizzatore del circuito ha voluto ringraziare tutti gli amatori che hanno animato il lungo percorso estivo articolato su sei prove.

La serata ha visto la premiazione dei migliori della stagione con la consegna della maglia di leader in ognuna delle 11 categorie del Circuit, il simbolo del primato che nel 2018 si è ispirato alla grafica della celebre maglia a pois che nel Tour de France contraddistingue il migliore in salita. Il trofeo del vincitore assoluto è andato a Wladimir Cuaz, dominatore della stagione, alle sue spalle il nome nuovo Erik Rosaire, capace di imporsi sull’ultimo traguardo di Torgnon mentre terzo incomodo si è confermato il veterano Paolo Ramella.

Tra i giovanissimi si è affermato Matteo Cerrato, pronto a tentare fortuna il prossimo anno tra gli juniores. Le altre categorie hanno visto le affermazioni di : Wladimir Cuaz, Christian Vallet, Erik Rosaire, Paolo Trione, Paolo Ramella, Massimo Giangrasso, Riccardo Acuto, Domenico Cosentino e Carlo Champvillair. Tra le donne la prima classificata è stata Alessandra Plat che ha fatto della costanza e della continuità di risultati la sua arma vincente; nome nuovo l’olimpionica di triathlon Charlotte Bonin, portacolori del team Lucchini, vittoriosa nelle due ultime prove a Pila e a Torgnon.

Un premio speciale è stato assegnato anche ai team che hanno animato il Circuit : un podio che ha visto il gradino più alto occupato dal Gs Aquile davanti al team Lucchini e al team Benato.

La premiazione è stata anche l’occasione per fare un bilancio sull’edizione appena conclusa. Un 2018 in chiaroscuro per una manifestazione che si avvicina al traguardo delle 10 edizioni : se da un lato il livello tecnico è cresciuto ancora anche grazie alla costante partecipazione degli scalatori provenienti da fuori Valle, piemontesi in primis, dall’altro le prove in calendario hanno registrato un preoccupante calo di partecipazione; soltanto le due classiche di Pila e di Saint Barthelemy sembrano resistere registrando al via oltre 100 partenti. Le altre quattro gare, nonostante un’ottima organizzazione, come rimarcato soprattutto dai concorrenti di fuori Valle, si sono attestate intorno ai 50 concorrenti, troppo pochi per giustificare un impegno organizzativo sempre più gravoso. L’invito a continuare anche nel 2019 arrivato dal veterano Carlo Champvillair a nome di tutti i presenti non può lasciare indifferente il Comitato organizzatore, ma è certo che se non sarà possibile reperire nuove risorse o un contributo organizzativo da parte degli altri team valdostani, qualcosa dovrà necessariamente cambiare per garantire un futuro alla manifestazione.

Una prima anticipazione è emersa già nella serata con la conferma da parte di Velo Gressan e Gs Aquile che le due “classiche” del calendario amatoriale valdostano si correranno anche nel 2019; un primo punto da cui partire per costruire l’edizione 2019 del Circuit du Grimpeur.

Nov
9
2018

COPPA PIEMONTE : ISCRIZIONI APERTE

Si sono aperte il 1 novembre le iscrizioni al circuito di Coppa Piemonte, il più partecipato dagli amatori valdostani, non fosse altro per la vicinanza al nostro territorio. 

Definito il calendario : 5 granfondo più la prova jolly, la Top Dolomites di Madonna di Campiglio. Tutte le informazioni sul sito della manifestazione.

Pagine:1234567...118»